Le Tipologie di Carta da Stampa

Biglietti da visita, calendari, manifesti, volantini… piccoli strumenti utili per il tuo business; ma qual’è il miglior tipo di carta da utilizzare per la loro stampa? Ogni prodotto necessita di grammature e misure differenti in base alla sua tipologia e all’immagine che vogliamo dare della nostra attività. Andiamo a vederne le differenze più nel dettaglio. Ci sono moltissimi tipi differenti di carta per la stampa; la prima grossa classificazione in abito tipografico è data dal suo spessore, che viene espresso con il valore della grammatura (grammi per metro quadro). Maggiore è la grammatura, maggiore sarà il peso e la consistenza della carta; una carta più spessa, ad esempio, potrà essere utilizzata per trasmettere un’immagine seria e professionale nei biglietti da visita della tua azienda o per realizzare la copertina del tuo nuovo catalogo prodotti.

Grammatura della carta: Vediamo ora le principali grammature della carta e i loro diversi utilizzi: Da 35 a 55 gr/mq: Carta a basso costo, molto sottile e poco resistente. Utilizzata principalmente per i giornali. Da 130 a 170 gr/mq : Carta utilizzata per stampe, pieghevoli, depliant e poster di buona qualità. Da 150 a 350 gr/mq : Cartoncino utilizzato ideale per le brochure aziendali, di solito si usano le grammature più alte per le copertine e quelle più basse per l’interno. Con una grammatura di 300 gr/mq è già possibile realizzare biglietti da visita di buona qualità. Oltre i 350 gr/mq : Cartoni il cui spessore supera i 0.6 mm, utilizzati solitamente per realizzare copertine molto spesse. Principali tipi di carta: Le carte più comuni per la stampa si possono distinguere in 3 gruppi: Carta uso mano: tipo di carta economica che viene utilizzata quotidianamente. Indicata per la stampa con prevalenza di testo. Carta patinata: questa carta si ottiene creando una patinatura superficiale data da particolari additivi chimici utilizzati durante il processo di fabbricazione; essa si può suddividere fra carta patinata lucida o carta patinata opaca. Adatta per la stampa a colori, poiché assorbe meno inchiostro e quindi fa risaltare il colore, questo tipo di carta consente una stampa molto più nitida e viene quindi utilizzata soprattutto nelle riviste illustrate e nei dèpliant pubblicitari, nei quali la fotografia ha un ruolo fondamentale. Carta speciale: carte e cartoncini con trama a righe, martellata, e moltissimi altri ancora, disponibili in vari colori, tonalità e grammature.

Misure e formati: I formati commerciali della carta sono sottomultipli del formato A0 che corrisponde ad un rettangolo di area pari a 1 metro quadrato, rispettivamente con lati 841 x 1189 mm. Le successive ed inferiori misure si ottengono tagliando a metà questo formato per il lato più lungo, così da avere A1 – A2 – A3 – A4 – etc. (A4 è il formato di carta più commercializzato al dettaglio, utilizzato principalmente per le stampanti).

biglietti da visita , locandine ,tipologie di carta

Articoli Recenti

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *